rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Politica

Regionali, De Luca presenta i candidati nel suo listino

Il leader di “Sicilia chiama Nord” sarà capolista e candidato alla presidenza della Regione: "La scelta è stata quella di rappresentare tutto il territorio e i giovani"

Una giovane laureata di Ragusa Giulia Polizzi di soli 23 anni, Danilo Lo Giudice, Messina 35 anni, sindaco di Santa Teresa di Riva e unico deputato uscente ricandidato, Francesca Draià, Enna 38 anni, sindaca di Valguarnera Caropepe, Ismaele La Vardera, 29 anni presidente “Sud chiama Nord”, giornalista, Marzia Maniscalco, 45 anni, avvocato di Caltanissetta, Mirko Stefio, 48 anni Catania, segretario Movimento siciliano di Azione. Sono questi i nomi dei candidati inseriti nel listino che vede il leader di “Sicilia chiama Nord” Cateno De Luca il capolista e candidato alla presidenza della Regione. 

«A differenza dei nostri competitors – spiega De Luca – non abbiamo avuto grandi discussioni sul listino. La scelta è stata quella di rappresentare tutto il territorio e i giovani. E basta guardare l’età degli uomini e delle donne inserite nel listino per avere la conferma».

«Merito, passione e coraggio è la visione della politica del nostro movimento – ha spiegato La Vardera -. Sicilia Vera rappresenta un movimento che ti dà possibilità di crescere. E il mio grazie va a Danilo perché è la conferma che il nostro leader dà spazio ai giovani. Non ci sono le solite facce e i soliti squali. Essere qui oggi per me significa lanciare un messaggio di speranza ai giovani. Esiste una politica basata su valori veri e sul merito ed è quella di Sicilia Vera».

«Vado a coronare il mio sogno da sempre, ho cominciato 15 anni fa come candidato nel mio comune per “Sicilia Vera” e oggi vedo quel progetto crescere e non posso non pensare a quanta strada abbiamo fatto e quanta ne faremo» ha affermato Lo Giudice.

«Grazie a nome della provincia di Enna perché ci stai dando una grande possibilità – ha detto Francesca Draià -. Cateno è l’unico interlocutore competente per noi amministratori. Troppo spesso ci troviamo rappresentati da persone che non sanno quali sono i problemi reali dei Comuni. Abbiamo una possibilità per portare avanti la vera rivoluzione: Cateno De Luca».

«Rappresento i giovani, dobbiamo metterci in prima linea per essere protagonisti della politica e per questo ringrazio De Luca per aver permesso di dare voci ai miei coetanei, dandomi spazio nel listino» il commento di Giulia Polizzi.

Impossibilitati a essere presenti a Palermo stamattina gli altri due candidati, Mirko Stefio e Marzia Maniscalco che si dicono «onorati di poter far parte di questo progetto e di essere stati scelti per rappresentare i rispettivi territori».

«Il 25 settembre si vota per rinnovare il parlamento nazionale e quello regionale. “De Luca sindaco di Sicilia” è una scelta che parte dalla consapevolezza che i siciliani vogliono un Sindaco! Oggi la Sicilia deve essere amministrata – ha spiegato De Luca - Abbiamo messo in piedi un progetto competitivo ed è l’unico che garantirà una nuova classe dirigente politica in Sicilia.

La nostra storia parte dal territorio ed è contrassegnata dalla conquista tappa per tappa del consenso senza partiti. L'unico sostegno sul quale ci basiamo è quello del popolo siciliano.

Lo stesso popolo che ci consentirà di vincere il 25 settembre con il 41 per cento delle preferenze». Ai giornalisti che chiedono una sua battuta sul voto incrociato De Luca risponde: «Ben venga, non mi crea alcun problema, anzi ci consentirà di ottenere l'iva in più sul 41 per cento preventivato».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, De Luca presenta i candidati nel suo listino

MessinaToday è in caricamento