rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Verso l'amministratore unico per Atm, Amam e Messina Servizi

In consiglio comunale si gioca il futuro delle società partecipate. Al voto dell'Aula la modifica dello statuto per azzerare il consiglio d'amministrazione. Presenti anche i tre commissari straordinari

Giorno cruciale per il futuro delle società partecipate. Alle 15 in consiglio comunale discuterà sull'introduzione dell'amministratore unico per Atm, Amam e Azienda Trasporti che vedrebbero quindi azzerato i rispettivi consigli di amministrazione, in accordo con la legge Madia. Ma la decisione spetta al commissario straordinario Leonardo Santoro, presente in Aula, e fortemente interessato alla questione. Con lui anche i vice Francesco Milio e la dottoressa Mirella Vinci. Superato lo scoglio emendamenti, alcuni dei quali ancora in fase di approvazione da parte dei dirigenti, il voto potrebbe già arrivare questo pomeriggio. 

Santoro: "Partecipate? Vedremo..."

Intanto Orsa, Fit Cisl, Faisa Cisal e Ugl manifestano la loro preoccupazione su ciò che potrebbe avvenire con il cambio di vertice. I sindacati riflettono soprattutto sulla questione Atm, azienda nuova di zecca che ha rotto i ponti con il passato. Per questo le quattro sigle dichiarano di avere un solo obiettivo: "evitare che nella 'confusione' si getti il bambino con l’acqua sporca".

Non rientra nei compiti di questo sindacato allinearsi alle pressioni esterne che vorrebbero orientare le decisioni del commissario straordinario e del consiglio comunale, impegnati in questi giorni a riorganizzare il sistema in attesa delle prossime elezioni. Riponiamo la massima fiducia nel commissario Santoro e nei consiglieri comunali affinché le dimissioni del sindaco non ricadano sui lavoratori e sull’efficienza del servizio e non ci interessa sapere chi amministrerà Atm. in questa delicata fase di transizione, anche tenendo conto che dopo l’approvazione del bilancio, fra il 30 aprile e il 30 giugno, in ogni caso scade il mandato dell’attuale consiglio di amministrazione di Atm. Ci limitiamo a segnalare che, anche grazie al contributo del sindacato e dei lavoratori, il trasporto pubblico locale oggi gode di buona salute economica, mostra efficienza alla città ed ha attivato progetti in itinere che prevedono l’ulteriore potenziamento del servizio e il conseguente incremento dei livelli occupazionali che Fit Cisl, Faisa Cisal, Ugl e Orsa continueranno a rivendicare, a prescindere dai nuovi scenari amministrativi che si andranno a comporre".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso l'amministratore unico per Atm, Amam e Messina Servizi

MessinaToday è in caricamento