rotate-mobile
Calcio

Serie D, Città di Sant’Agata chiamato a dimenticare la beffa contro il Lamezia

Ancora una volta in questa stagione la bella prestazione fornita non è stata sinonimo di punti per i tirrenici, che si leccano le ferite dopo la sconfitta per 2-1

Ancora una volta in questa stagione la bella prestazione fornita non è stata sinonimo di punti per il Città di Sant’Agata, che si lecca le ferite dopo la sconfitta per 2-1 rimediata in casa contro la vicecapolista Lamezia dopo essere stata in vantaggio fino all’84’, fallito diverse occasioni per raddoppiare, e dato la netta impressione di poter gestire la partita.   

“La mia squadra non sta raccogliendo per come si esprime sul campo e quando perdi questo tipo di gare allora capisci che devi lavorare ancora di più – ha dichiarato il tecnico Mimmo Giampà - Dobbiamo mettere maggiore concentrazione in quello che facciamo. Negli ultimi cinque match, il mio portiere non ha compiuto interventi degni di nota, eppure abbiamo subito due gol a partita. Il Lamezia ci ha impensierito di più nel primo tempo che nel secondo. Eravamo in pieno controllo della sfida e abbiamo sfiorato più volte il raddoppio. Se sbagli troppo, poi è normale che nel finale puoi pagare, perché l’avversario era di grande qualità. Abbiamo quattro punti vantaggio sulla zona playout e ci attendono tre sfide importanti contro Portici, Paternò e Aversa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, Città di Sant’Agata chiamato a dimenticare la beffa contro il Lamezia

MessinaToday è in caricamento